Un’unica terra, la Sardegna, impegnata in un’iniziativa volta alla promozione dei suoi prodotti tipici con uno scopo importante: la beneficienza pensata per i malati terminali.
Con questo obiettivo Domenica 3 Dicembre 2017 si è svolto il 12° Incontro per la Donazione e la Solidarietà organizzato dal Circolo Culturale Sardo “Grazia Deledda” di Magenta, presieduto da Valter Argiolas. Si tratta di uno dei 70 Circoli sardi presenti sul territorio nazionale e coordinati dalla FASI, la Federazione delle Associazioni Sarde in Italia, la cui attività consiste nella promozione della regione Sardegna sotto una pluralità di aspetti: valori culturali ed artistici, tradizioni popolari, risorse turistiche ed eno-gastronomiche.
In occasione di questo incontro solidale, il Circolo, attraverso l’espressione della tradizione culinaria della regionale sarda, ha deciso di devolvere parte del ricavato dell’iniziativa a favore dell’Associazione di Volontariato Onlus “Insieme per l’Hospice di Magenta”, dove dal 2009 i volontari si impegnano costantemente nel fornire assistenza ai pazienti, dedicando attenzione e vicinanza sia ai malati che ai loro familiari in un momento della vita particolarmente delicato.

La presidentessa Daniela Carnaghi, partecipante all’evento, ha espresso la propria gratitudine a tutti i presenti, ringraziando in particolare il Circolo per la cordialità dimostrata e il solido legame instaurato, precisando che i fondi raccolti saranno rivolti all’acquisto di nuove attrezzature, utili al miglioramento della struttura assistenziale.
L’evento ha raccolto il consenso e l’apprezzamento di circa 100 partecipanti, i quali, aderendo con entusiasmo al pranzo di beneficienza, hanno avuto l’opportunità di assaporare alcune peculiarità della gastronomia sarda, quali il carciofo spinoso D.O.P., l’agnello sardo I.G.P. e il pecorino romano D.O.P., tipicità le cui caratteristiche sono state esaltate attraverso l’attento abbinamento con vini prodotti rigorosamente nella medesima regione italiana.
A tal fine è stata preziosa la partecipazione del Sommelier Virgilio Mazzei, il quale ha accompagnato ciascuna delle cinque portate con un vino diverso, appositamente selezionato per poter sposare e valorizzare il gusto di ogni piatto, a volte più delicato a volte più deciso e strutturato.
E’ importante evidenziare che la qualità dei prodotti degustati durante la giornata è stata garantita dall’accurata selezione operata da una apposita commissione della FASI direttamente sul territorio sardo, il cui lavoro permette di entrare costantemente in contatto con i produttori locali per conoscerne la storia e le modalità di lavorazione delle materie prime, in modo da essere pienamente consapevoli dell’offerta proposta tramite la rete delle associazioni sarde dislocate in tutta Italia nell’ambito dell’importante progetto di promozione enogastronomica che prende il nome di “Sarda Tellus”.
L’incontro è stato un’importante occasione di aggregazione e convivialità, dove l’attenzione, la cura e la passione per la propria terra si è unita al nobile, nonché altruistico scopo di donazione e solidarietà, proponendo un grande esempio di sensibilità posta al servizio degli altri.

Articolo a cura di Eleonora Tacchini

Cerca

Chi è online

Abbiamo 25 visitatori e nessun utente online

Newsletter