A distanza di due anni dal concerto con Paolo Fresu, il Teatro Lirico di Magenta è stato protagonista di un altro grande evento: “DANZA INCONTRO” con Simona Atzori. L’evento si è svolto sabato 9 dicembre 2017; organizzato dal Circolo Culturale Sardo “Grazia Deledda” di Magenta, ha visto la presenza di numerosi soci e amici della Sardegna del Magentino. In un teatro gremito, Simona ha espresso una performance impeccabile infondendo nel pubblico emozioni indescrivibili e inaspettate. Lo spettacolo è iniziato con momenti di danza di Simona accompagnata da due ballerine della “Simonarte Dance Company”.

Al termine dell’esibizione è stato proiettato un video emozionale che ha sintetizzato le attività svolte dall’artista: Simona infatti, oltre alla danza, è anche pittrice e scrittrice autobiografica. Ne è seguito un lungo e interessante incontro motivazionale in cui il pubblico ha potuto apprezzare tutta la semplicità e la grande forza d’animo dell’artista; il suo sorriso e la naturalezza nel raccontare la sua vita la rende una persona veramente eccezionale. Nel suo racconto la sua disabilità è naturalezza, in tutto quello che racconta c’è amore, per la vita e per le persone, al primo posto la sua mamma che l’ha sempre seguita e incoraggiata; e siccome ora non c’è più “ho dovuto imparare a gestirmi da sola” ha detto e “”devo ancora imparare tante cose”. Simona Atzori, nata a Milano nel 1974 si avvicina alla pittura all'età di quattro anni come autodidatta e all’età di sei inizia a seguire corsi di danza classica. Nel 2001 si laurea in “Visual Arts” presso la "Univesity of Western Ontario" in Canada. Partecipa a mostre collettive e personali in tutto il mondo: Italia, Cina, Canada, Portogallo, Svizzera, Spagna, Austria. Alla sua brillante carriera di pittrice si aggiungono numerosi successi nel campo della danza che permettono a Simona di portare avanti le sue due grandi passioni. Da allora un lungo susseguirsi di momenti importanti, ne cito solo alcuni: Ambasciatrice per la Danza nel Grande Giubileo del 2000 portando per la prima volta nella storia la danza in Chiesa con la coreografia ”Amen” di Paolo Londi, che è stata inserita nella Grande Enciclopedia Multimediale del Vaticano; è stata protagonista della cerimonia di apertura delle Para olimpiadi di Torino 2006; Nel 2009 Simona ha danzato “Legami” (coreografia di Paolo Londi) durante due tappe del “Roberto Bolle and friends” al Teatro Antico di Taormina e alla Fenice di Venezia; L’11-10-2011 è uscito il suo primo libro: “Cosa ti manca per essere felice?” edito da Mondadori, dal quale nasce lo spettacolo di danza omonimo che vede la prima mondiale l’8 Marzo al Teatro Cagnoni di Vigevano; Il 17 Febbraio 2012, Simona ha aperto la quarta serata del festival di Sanremo danzando una coreografia di Daniel Ezralow su musica dei Nirvana suonata da David Garrett; da Febbraio 2014, il primo libro di Simona “Cosa ti manca per essere felice?” (Mondadori) diventa Best Seller. Il 23 Settembre 2014 esce il suo secondo libro “Dopo di te” edito da Mondadori. L’8 Ottobre 2014 Simona danza in Sala Nervi in Vaticano per Papa Francesco, e dona a lui un dipinto che lo ritrae. Simona ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali e il 3 Dicembre 2012 è stata insignita dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Italiana dal Presidente Giorgio Napolitano.
A fine serata Simona ha aperto un lungo dialogo a tu per tu col pubblico. Dopo i ringraziamenti del Presidente Valter Argiolas, è intervenuto il Sindaco di Magenta Sig.ra Calati Chiara esprimendo tutto il suo apprezzamento per l’artista e per avere onorato della sua presenza la città di Magenta. A seguire, l’artista si è prestata per firmare numerosi libri al pubblico presente.
Per l’occasione nella sala d’ingresso del Teatro è stata allestita anche una esposizione di vini sardi d’eccellenza delle cantine di Santadi, di Mogoro e di Oliena curata da Sarda Tellus. Questo per il Circolo di Magenta è l’ultimo appuntamento dell’anno; dopo la 12^ giornata della solidarietà del 3 dicembre 2017 i collaboratori si ritroveranno nella sede sociale il 22 dicembre per lo scambio degli auguri prima delle prossime festività.

Articolo a cura di Anna Maria Usai

Cerca

Chi è online

Abbiamo 15 visitatori e nessun utente online

Newsletter